Tanto tempo fa, nell’estate del 2005, un fatto terribile colpì e sconvolse la parrocchia di San Lorenzo e tutti i suoi abitanti, i Sarenzini.
Un essere malvagio, mezzo uomo mezzo robot arrivò dal lontano Oriente con l’obiettivo di portare tristezza e noia a tutti i piccoli Sarenzini.
Quest’essere infatti portò con sè un giocattolo, il Divanoia con il quale riuscì a far si che tutti i bambini si chiudessero in casa ore e ore, giorni e giorni a giocare compulsivamente.
San Lorenzo e i suoi giardini si svuotarono sempre di più: nessuno che esultava per aver fatto goal, o che piangeva per essersi sbucciato il ginocchio.
Ma ecco che un giorno... Arrivò dalla terra di Comanzia, il famigerato Don Basivo.
Questo strano e portentoso essere, dopo anni di studi e ricerche su come combattere la noia, portò dalla Comanzia una scoperta rivoluzionaria che avrebbe cambiato per sempre il destino dei Sarenzini... IL GREST!!!
Con molto sforzo Basivo riuscì ad azionare il macchinoso marchingegno del Grest: tutti i Sarenzini uscirono finalmente di casa e San Lorenzo iniziò a ripopolarsi di marmocchi.
Il potere della macchina era stupefacente e di anno in anno aumentò sempre di più.
Il Grest infatti era capace di trasportare i bambini attraverso mondi, tempi e dimensioni sconosciuti e fantastici. Ad alimentare e far funzionare l’invenzione era un’incredibile nuova sostanza: la Stuporella. Questa veniva creata da Basivo ed i suoi aiutanti Staffalumpa, raccogliendo e mescolando tutte le risate, le urla ed i canti dei bambini.
Così, di anno in anno, di estate in estate, Basivo, i Sarenzini e gli Staffalumpa intrapresero viaggi incredibili.
Dopo un’Estate senza fili (2005), arrivarono a scalare le alte vette della Torre di Babele (2006), perdendosi poi un po’ Qui un po’ Quo e un po’ Qua (2007).
Diventarono talmente forti da vincere le Olimpiadi (2008) e così impavidi da avventurarsi nel pericoloso Far West (2009).
Dopo faticosi allenamenti nel campone i Sarenzini si unirono creando una potentissima nazionale di calcio che nel 2010 li portò alla vittoria del torneo del Mondial Grest (2010).
La loro fama aumentò a tal punto che decisero di creare un nuovo programma televisivo, Il Grest Fratello (2011), che ebbe un tasso di ascolti talmente alto da far invidia ai più famosi reality show.
Ogni anno gli Staffalumpa producevano una quantità sempre maggiore di Stuporella, grazie alla quale la macchina del Grest riuscì ad accogliere sempre più bambini.
Erano talmente tanti che per Basivo si rese necessario creare un nuovo grande spazio che permise al Grest di crescere e rinnovarsi. La creazione di questo spazio fu per i Sarenzini il compimento di un sogno che finalmente nel 2012 si Real-izzò.
Ormai nessuno poteva fermare i bambini e Basivo che arrivarono addirittura ad esplorare i confini della galassia dando vita ad un Grest... Spaziale! (2013)
Anche la Stuporella ebbe un notevole successo: perfino i maghi più famosi di Hogwarts ne chiedevano una grossa quantità in cambio di bacchette e pozioni che nell’anno 2014 permisero la creazione del Potter Grest.
Ma... non sempre le cose vanno come ci si aspetta... Col tempo la Stuporella diminuì e gli Staffalumpa erano sempre più stanchi.
Ma, ecco che improvvisamente, il più celebre dei maghi, Merlino, corse loro in aiuto ed insieme dettero vita al mitico Grest nella roccia (2015).
Ricchi di entusiasmo, gli Staffalumpa i bambini e Basivo volarono verso un’isola desolata, L’isola che non Grest (2016), dove portarono gioia e divertimento.
Ma il viaggio non era ancora finito: attraverso un varco spazio-temporale il Grest raggiunse un paese lontano popolato da creature mostruose... Nacque così il Monster and Grest!(2017)
Continuando il loro viaggio per terre lontane Basivo e gli altri giunsero finalmente nella lontana Cina in cui poterono imparare le misteriosi arti del Kung Fu (2018).
E ora... quale sarà la prossima avventura?

fShare
0