Com’è nato?

Nell’aprile del 2011 padre Michele, un sacerdote che è stato per molti anni in missione in Perù, aveva il desiderio di coltivare un orto.

Un parrocchiano, decise di realizzare il sogno del sacerdote, offrendo alla parrocchia un suo pezzo di terra che teneva incolto e quasi abbandonato. Padre Michele diede l’incarico a tanti ragazzi, che allora frequentavano la terza media, di aiutarlo in questo progetto. E così ebbe inizio l’orto della Carità!

Una frase degli Atti degli Apostoli è stato il motto che ha dato a tutti l’input per accettare la sfida: “C’è più gioia nel dare, che nel ricevere”.

 

Quale è il suo scopo?

Un giorno venne l’idea di vendere i prodotti, e devolvere il ricavato alle missioni dell’Operazione Mato Grosso, nei paesi dell’America Latina.

All’inizio non è stato facile, molti parrocchiani si sono rimboccati le maniche e a volte hanno sfidato anche le intemperie per dare avvio alle attività.

Il motore di quest’orto è senza dubbio la generosità e la disponibilità di volontari, pensionati, pensionate, giovani, meno giovani che nel tempo libero mettono in campo le loro energie.

E quindi piantano, innaffiano, zappettano e raccolgono. Uomini più esperti nei periodi più consoni arano con il trattore, e con la motozappa.

In alcuni periodi dell’anno vengono coinvolte le famiglie, perché per lavorare servono più mani: e così il 25 aprile c’è la piantagione primaverile, e la prima domenica di settembre quella invernale.

E’ bello vedere l’orto pieno di famiglie che per un giorno lasciano la modernità e le loro comodità per dedicarsi alla coltivazione della terra e ai bisogni dei più poveri.

Durante il grest estivo anche bambini e ragazzi danno il loro contributo, riscoprendo il contatto con la natura, aiutando a piantare insalata, porri, a raccogliere agli, zappettare per levare le erbacce superflue, ...

Gli acquirenti sono tantissimi, ogni volta che si raccoglie ci sono moltissime ordinazioni.

Naturalmente il lavoro è tanto e servono sempre più volontari. Se qualcuno vuole entrare a far parte della famiglia dell’ORTO della CARITA' sarà il benvenuto!!!

fShare
0