Stampa

La Storia

L'edificio è anteriore al secolo XIII, ed è stato trasformato fra il 1963 e il 1964 in base alle direttive della riforma liturgica dall'architetto Marcello Peruzzi, che, senza toccare abside e cappelle laterali, rifece interamente l'unica navata esistente e ne ricavò le tre attuali, con soffitto a capriate e assiti. L'abside conserva affreschi frammentari con "Storie della vita di San Lorenzo" d'ambito fiorentino della prima metà del Quattrocento; la cappella di sinistra, pitture di Luigi Ademollo (1820-1830 circa). Ispirato ai modi di Benedetto da Maiano e Baccio da Montelupo è il "Crocifisso" ligneo dietro l'altare maggiore.

(fonte "I luoghi della fede" - Regione Toscana)

 

 

ATTENZIONE:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dei cookie necessari al funzionamento ed utilli alle finalità illustrate nella cookie policy. Premendo sul pulsante 'Leggi di più' sarai rediretto alla completa informativa dove potrai acconsentire o negare il consenso ai cookie. Premendo sul pulsante 'Chiudi', scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all'uso dei cookie.